AL COLLEGIO EINAUDI SEZ. CROCETTA SI FA SUL SERIO PER LE ELEZIONI!


Siamo vicini alle elezioni dei due rappresentanti di collegio qui a Torino presso la sezione Crocetta dell’Einaudi. I due candidati, nonchè miei simpaticissimi amici, ANDREA MASI E SALVATORE GANGI, hanno avuto un colpo di genio realizzando un bellissimo video e caricato sul famoso sito youtube per la loro propaganda elettorale. Davvero una bella idea, qui se ne parla molto. Tutta pubblicità gratuita.

Spero che questa idea porti loro tanta fortuna. Il video è davvero fatto bene…molto divertente ed invito tutti coloro che seguono il blog, non solo i miei amici di Torino a visionarlo! 

FRANCESCO LAZZARA

Annunci

ECCO LA NUOVA LAMBORGHINI…


Stavo navigando su internet e all’improvviso mi trovo d’avanti alle prime foto spia della nuova Lamborghini Murcielago! Per me che sono un appassionato di macchine “veloci” è stato un vero piacere osservarle e leggere tutta la scheda tecnica che si prevede per il nuovo bolide che sarà in arrivo nei prossimi mesi per deliziare un numero ristretto di facoltosi appassionati.

La nuova coupè è a due posti, come del resto i precedenti modelli, e sotto il cofano posteriore si immagina la presenza del classico V12 Lamborghini, proposto con una potenza prossima ai 650 – 700 cavalli. La trazione integrale potrebbe addirittura portare un nuovo nome inciso sulla targhetta identificativa: Jota. Dopo Estoque, Lamborghini sarebbe quindi intenzionata a proseguire col recupero di nomi classici, legati all’inestibabile patrimonio storico del marchio.

Il design della vettura è ancora allo stato embrionale, e potrebbe differire molto da quanto mostrato in questa immagine render. Quello che posso prevedere ed apprezzare per ora è una Murcielago più “pulita” e minimalista nel render riportato. Già ora lascia senza fiato, non oso immaginare cos’abbiano in mente i designer della Lamborghini. 

FRANCESCO LAZZARA

IL GRANDE ESORDIO IN SERIE D!!!…….


E’ iniziata da una settimana il campionato di serie D regionale della Sicilia. Dopo anni di attesa ritorna il grande basket a S.Agata con la società S.Agata Basket che quest’anno esordisce in serie D allenata dal coach Luigi Limina. La società S.Agata Basket  la scorsa settimana ha disputato la sua prima partita vincendo con  il risultato di 70 – 82. Domani 1 novembre 2008 si disputerà a S.Agata la seconda giornata presso il Palauxilium alle ore 19.00 contro il Basket Azzurra Zafferana.

Ragazzi, voglio vedervi numerosi al Palaxilium a tifare la nostra squadra!!!!

BANKRUPTCY


WELCOME TO THE ENGLISH AND AMERICAN PEOPLE THAT VISIT OUR BLOG. I’m writing this post in English for several points, one of these is to thanks them. Firstly I’m sorry for my English.

Nowadays there’s a financial crisis that derived mainly from the USA, but only a few of people known what is the bankrupt which is caused by a financial crisis. 

The bankruptcy is when a court judges that a debtor is unable to make the payments owed to a creditor, or how bankrupts are treated can affect economic growth. If bankrupts are punished too severely, would-be entrepreneurs may be discouraged from taking the financial risks needed to make the most of their ideas. However, letting off defaulting debtors too readily may discourage potential creditors because of moral hazard.

America’s bankruptcy code, in particular its Chapter 11 protection for firms from their creditors, is particularly friendly to troubled borrowers, allowing them to borrow more money and giving them time to work out their problems. Some other countries quickly close down a bankrupt firm, and try to repay its debts by selling off any assets it has.

FRANCESCO LAZZARA

INDOVINELLI…


CIAO RAGAZZI…

ECCO PER VOI DEGLI INDOVINELLI…VI DARO’ LA RISPOSTA IN QUESTI GIORNI…PERO’ NEL FRATTEMPO MI RACCOMANDO COMMENTATEMI LE VOSTRE RISPOSTE!

INDOVINELLO N. 1

E’ PIU’ GRANDE DI DIO E PIU’ MALVAGIO DEL DIAVOLO. IL POVERO CE L’HA, IL RICCO NE HA BISOGNO E SE LO MANGI MUORI. COSA E’?

INDOVINELLO N. 2

QUANDO SONO GIOVANE SONO FRESCO E BRIOSO.

QUANDO SONO MATURO TI TENGO ALLEGRO.

QUANDO SONO VECCHIO VALGO ANCORA DI PIU’.

COSA SONO?

 

FRANCESCO LAZZARA

 

Commemorazione dei defunti


La cittadinanza santagatese è invitata a partecipare alle cerimonie religiose e militari che avranno luogo il 2 e 4 novembre 2008.

Giorno 2 : Commemorazione dei Defunti;
alle ore 10,00 nella Cappella del Cimitero sarà celebrata,
dall’Arciprete Mons. Antonino Spiccia, la Santa Messa a suffragio del Defunti. Durante la mattinata saranno deposte corone di alloro ai Monumenti dei Militari Caduti in guerra.Giorno 4 : Celebrazione del giorno dell’Unità Nazionale;
alle ore 09,3 0 raduno presso la Sede Comunale e corteo verso la Chiesa Madre,
dove alle ore 10, 00 sarà celebrata la Santa Messa. Come consuetudine, concluso il rito religioso e accompagnato dal corpo bandistico “Citta di S.Agata”, il corteo militare e civile si recherà al Monumento dei Militari Caduti in Guerra di Piazza Crispi per deporre le corone di alloro.

KURT COBAIN…


Questo articolo lo voglio dedicare ad una delle persone che con la sua musica ha accompagnato la mia giovinezza, diciamo dai 12 anni ai 20…e che con le sue parole ancora oggi mi fa molto pensare, l’artista al quale mi riferisco è Kurt Cobain, giovane dall’animo sensibile, disadattato e introverso rispetto ad un mondo troppo estetico e formale. Da piccolo di diventare una Rockstar e ci riesce. Genitori separati, uso e abuso di droghe fin da prima del successo, un gran vuoto dentro e tanta genialità…

Simbolo degli anni ’90. Con  l’album NEVERMIND, il boom, le touneè a rotazione, il delirio delle masse e Kurt diventa tutto di un colpo l’ EROE dei giovani e un animale da palco per le case discografiche che fanno affari d’oro sui NIRVANA!

Ma era veramente questo ciò che desiderava il fragile Cobain fin da giovanissimo? Non credo proprio, ed infatti passa poco tempo e Kurt scrive in una sua canzone: “mi fa schifo ciò che ho conquistato!” Lui era spesso solo, solo assieme a migliaia di fans che lo toccavano, strattonavano e adoravano, chiedendogli di indicargli la strada…Ma Cobain cercava di trovare una strada e non ci riusciva. Nelle sue canzoni non c’è nessuna rivelazione o verità; c’è solo la realtà cruda e disperata. Kurt Cobain non entrerà nella leggenda per l’estremismo del gesto compiuto; c’era già entrato con una manciata di canzoni. La sua morte interrompe un ciclo di creatività.

Kurt Cobain nacque ad Hoquiam il 20 Febbraio 1967 ed all’età di sei mesi si trasferì con i genitori nella vicina Aberdeen. La vita del piccolo Kurt non fu delle piu’ facili e tutt’altro che Felice. Infatti arrivò ben presto il divorzio dei genitori, uno dei più traumatici avvenimenti che un bambino possa sperimentare, la rottura del nucleo principale di stabilità. Questo fu un fatto che colpì profondamente il piccolo Cobain tanto che un giorno scrisse sulla parete di casa:” odio la mamma. odio il papà, il papà odia la mamma, la mamma odia il papà e tutto questo ti fa venire voglia di sentirti tanto triste!”

Da quel momento la sua vita cambiò; fu continuamente sballottato da casa della sorella a casa della madre, che viveva con un nuovo compagno, a casa di un’altra coppia di zii. Cambiò anche il suo comportamento: da bambino sempre vivace ad astioso, scontroso, sempre pronto a sfogare la sua rabbia con tutto ciò, persone e cose, che capitava sulla sua strada.

Ben presto gli fu regalata dallo zio una chitarra, una Sears usata quasi inutilizzabile ed un amplificatore da 10 watt altrettanto in cattive condizioni. Tutto questo divenne il patrimonio di Kurt che cominciò ad imparare a suonare con le prime pennate e ad urlare…lo aiutava a sfogarsi. Sognò di diventare una grande Rock star, ma non poteva sapere che lo sarebbe diventato presto e che avrebbe anche odiato quel mondo che non era fatto per lui che trovava ” il conformismo disgustoso, e il falso anticonformismo ancora peggio”. Comprò sempre piu’ dischi di tanti gruppi, cominciò a farsi un proprio repertorio .

Finalmente intorno al 1987-8 nacque la sua band: NIRVANA, “Tutti i gruppi punk avevano nomi violenti, incazzati. Io volevo qualcosa di differente: un nome che fosse bello spirituale, positivo” -disse Kurt- . Nel 1989 uscì il primo album “bleach”, cominciarono i primi concerti, qualcosa come 36 date in 42 giorni, e fu già in questo periodo che Cobain iniziò a dare segni di instabilità e grande insoddisfazione: concerti interrotti, distruzione degli strumenti e tante lacrime…Kurt appariva al limite.

Il 1990 fu l’anno in cui il gruppo registrò un grandissimo successo con ” NEVERMIND”, uno tra i primi cd che ho acquistato. Kurt si trovò da disoccupato, ad essere a capo di una corrente di pensiero di una generazione…un po’ troppo per il carattere schivo di un giovane uomo che voleva suonare la batteria “per non essere quello che sta davanti sul palco”. Questo significò tantissime altre date di concerti e molta più celebrità, cosa che a Cobain non allettava per niente.

Nel 1992 si sposò con Courtney Love, cantante delle Hole, che aveva conosciuto un paio di anni prima. La relazione con la Love però fu un continuo alternarsi di alti e bassi, di amore e litigi! Il 18 Agosto 1992 arrivò la figlia : Frances Bean, a cui fu dato questo nome in memoria di Frances Farmer, la bella e dannata attrice morta in manicomio, la cui storia aveva tanto colpito Kurt. La nascita della bambina fu un lieto evento, (tranne per le polemiche che riguardarono i due a causa dell’uso di stupefacenti durante la gravidanza) ma questo non migliorò la situazione psicologica di Kurt, che nel Marzo 1994 tentò il suicidio a Roma imbottendosi di Alcool e barbiturici; fu salvato ed uscì dal coma, ma soltanto un mese dopo nella sua casa di Seattle il 7 Aprile 1994 si tolse la vita con un fucile ritrovando la purezza dell’infanzia nel bagliore di uno sparo…diceva in una sua canzone:” look at the bright like suicide”. Si conclude così la triste storia di un giovane di 27 anni che è entrato nella storia della musica non per il suo estremo gesto, ma per la sua genialità!!!

FRANCESCO LAZZARA

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: