SANT’AGATA MILITELLO – Incontro tra il Gal Nebrodi Plus e le Pro Loco dei Nebrodi a Palazzo Fortunato


Incontro GAL

Sabato 23 aprile 2016, alle ore 11.00, presso il Palazzo Fortunato di Sant’Agata Militello, il GAL NEBRODI PLUS incontrerà le pro loco del territorio nebroideo per l’elaborazione del nuovo piano di azione locale (2014 – 2020). Interverranno: Francesco Calanna, presidente del Gal Nebrodi Plus, Santi Gentile, presidente UNPLI Messina, Carmelo Sottile, Sindaco di Sant’Agata Militello e presidente del coordinamento comuni aree interne, Giuseppe Antoci, presidente del Parco dei Nebrodi e Ciro Gallo, presidente Gac Costa dei Nebrodi. Tanti i progetti e le idee che si possono realizzare a beneficio di un territorio, quello nebroideo, bisognoso più che mai di essere valorizzato e rilanciato dal punto di vista del turismo e della cultura.

MESSINA – Riunito il Consiglio Provinciale UNPLI. Pippo Natoli e Piero Giacobello eletti vicepresidenti


DSC_0220

Giorno 14 aprile 2016, a partire dalle ore 11.00, presso il Dipartimento di Scienze Politiche e Giuridiche, è stato presentato  il libro dal titolo “Pro Loco – Identità e cultura del territorio” di Francesca Guarino e Claudio Nardocci. Dopo i saluti istituzionali del prof. Giovanni Moschella (Direttore del Dipartimento), sono intervenuti successivamente: Domenico Interdonato (presidente U.C.S.I. Sicilia), Claudio Nardocci (Presidente Nazionale U.N.P.L.I.), Nino La Spina (Presidente Regionale U.N.P.L.I. Sicilia), Santi Gentile (Presidente Provinciale U.N.P.L.I. Messina). I lavori sono stati moderati dal prof. Filippo Grasso docente di analisi di mercato dell’Università di Messina ed esperto del settore.

Tanti gli ospiti intervenuti: Giuseppe Lombardo presidente del Gal-Peloritani, Giuseppe Morano, presidente del Parco dell’Alcantara, Gaetano Majolino, presidente del Messina Tourism Bureau, Tonino Perna, assessore uscente alla Cultura, Sara La Rosa, esperta in comunicazione del territorio,  Tonino Genovese, segretario provinciale della CISL, Michaela Stagno D’Alcontres, rappresentante dell’Istituto Italiano dei Castelli e Floriana Coppoletta, responsabile del Coordinamento Comuni Unesco di Sicilia (CUNES).

DSC_0195 (2)

Sempre nel pomeriggio si è svolta la prima riunione del Consiglio Provinciale UNPLI, rinnovato lo scorso 3 aprile a Villafranca Tirrena, che ha visto la partecipazionestraordinaria del Presidente Nazionale UNPLI Claudio Nardocci e del Presidente Regionale UNPLI Nino La Spina. Nel corso dell’incontro si è deciso di nominare due vice presidenti: Piero Giacobello (Pro Loco Spadafora) per la zona tirrenica e Pippo Natoli (Pro Loco di Sant’Agata Militello) per la zona Nebrodi. Presenti anche gli altri consiglieri provinciali, che nel corso delle prossime riunioni, riceveranno degli incarichi specifici da svolgere nel corso del proprio mandato: Palato Saverio (Pro Loco Furci Siculo); Giuseppina Di Marco (Pro Loco San Teodoro); Villari Simona (Pro Loco Scaletta Zanclea) e Antonio Domenico Bonaccorso (Pro Loco Villafranca Tirrena).

Tanti i progetti e le idee in programma che il nuovo consiglio saprà sicuramente realizzare a beneficio di un territorio, quello messinese, bisognoso più che mai di essere valorizzato e rilanciato dal punto di vista del turismo e della cultura.

ANDREA STURNIOLO

Questo slideshow richiede JavaScript.

MESSINA – Rinnovato il Direttivo Provinciale U.N.P.L.I.


Direttivo UNPLI

Giorno 3 aprile 2016, a partire dalle ore 10.00, presso il Castello di Bauso di Villafranca Tirrena, si sono svolte le elezioni per il rinnovo del Direttivo UNPLI (Unione Nazionale Pro Loco d’Italia) della Provincia di Messina. Dopo i saluti iniziali del Sindaco di Villafranca Tirrena De Marco Matteo, dell’Assessore alla Cultura e al Turismo Gianfranco Ammendolia, del Presidente provinciale UNPLI Santi Gentile e del Presidente regionale UNPLI Nino La Spina, è stato nominato il presidente del seggio nella persona dell’ex presidente provinciale Francesco Salvo e successivamente si è passati alle operazioni di voto.

Al termine della votazione, che ha visto la partecipazione dei presidenti delle pro loco della Provincia di Messina (39 su 45), si è passati alla conta dei voti e alla proclamazione degli eletti. Riconfermato con 35 voti su 39 votanti per il secondo mandato consecutivo il presidente Santi Gentile; sono stati eletti invece al consiglio provinciale: Giacobello Piero (Pro Loco Spadafora – 35 voti); Giuseppe Natoli (Pro Loco Sant’Agata Militello – 34 voti); Palato Saverio (Pro Loco Furci Siculo – 31 voti);Giuseppina Di Marco (Pro Loco San Teodoro – 25 voti); Villari Simona (Pro Loco Scaletta Zanclea – 22 voti) e Antonio Domenico Bonaccorso (Pro Loco Villafranca Tirrena – 22 voti). Gli altri candidati non eletti: Gambino Calogero (Pro Loco Gioiosa Marea – 10 voti); Casilli Antonio (Pro Loco Lipari – 10 voti) e Previti Domenico (Pro Loco Raccuja – 11 voti).

DSCN6018

Sono molto contento del risultato ottenuto – dichiara il Presidente Pippo Natoli – e ringrazio tutte le pro loco che hanno voluto darmi fiducia rendendo possibile la mia elezione. Per i prossimi quattro anni avrò il difficile compito di coordinare le diverse pro loco del comprensorio nebroideo, con la speranza di poter realizzare progetti ed iniziative in collaborazione con le diverse realtà comunali e sovracomunali presenti e operanti nel territorio del Parco dei Nebrodi”.

SANT’AGATA MILITELLO – Cerimonia di premiazione del I Concorso “W San Giuseppe” al Palauxilium


DSC_0235
Si è svolto giorno 18 marzo 2016, presso il Palauxilium di Sant’Agata Militello, la cerimonia di premiazione del I Concorso “W San Giuseppe” organizzato dal comitato per i festeggiamenti in onore del Santo Patrono San Giuseppe e che ha visto la partecipazione del Sindaco Carmelo Sottile, dei dirigenti scolastici aderenti all’iniziativa e dei numerosissimi alunni partecipanti. Il comitato desidera ringraziare tutti i ragazzi che hanno partecipato al concorso, i dirigenti delle scuole Primarie e Secondarie di I grado di Sant’Agata Militello che hanno saputo coinvolgere gli alunni in diversi progetti, le pasticcerie che hanno preparato e offerto le “sfince” per la sagra ed infine la FAI Antiracket di Sant’Agata Militello per aver contribuito alla realizzazione dell’evento.
Ecco i nomi dei vincitori: Alioto Antonino, Amata Davide, Cicirello Giacomo, Frusteri Francesca, Fugarino Maria Giovanna, Galati Giuseppina, Graziano Andream Grillo Giuseppe, Lo Vano Luigi, Mistretta Lorenzo, Montagna B. Chiara, Patroniti Francesca, Raffa Lorenzo, Restifo Pecorella Natascia, Scorza Giulia, Trombetta Alessio, Versaci Ludovica, Zavaglia Salvatore della classe III B dell’Istituto Comprensivo Cesareo per la sezione video. Bonina Costanza della II elementare dell’Istituto Zito per la sezione testo. Castrovinci Martina Capuana (III B dell’Istituto Luigi Capuana), Saccone Fabiola (V B dell’Istituto Luigi Capuana), Contiguglia Maria Sole (II B dell’Istituto Comprensivo Cesareo) e BArone Cristina (II A dell’Istituto Comprensivo Cesareo).
Foto di Andrea Sturniolo

Questo slideshow richiede JavaScript.

PATTI – Ordinazione diaconali nella Basilica Concattedrale “Santi Martiri del XX secolo” di Patti


DSC_0224

Sabato 12 marzo 2016 a Patti, nella Basilica Concattedrale “Santi Martiri del XX secolo”, Mons. Ignazio Zambito, Vescovo di Patti, ha ordinato diaconi gli accoliti Adriano Agnello della comunità di San Giorgio in Gioiosa Marea e Pierangelo Scaravilli della comunità parrocchiale San Nicolò di Bari in San Fratello. Tra i giovani seminaristi che sono stati ordinati diaconi anche Francesco De Luca della comunità parrocchiale Santa Lucia in Sant’Agata Militello. Francesco De Luca, nato 27 anni fa e laureato in Scienze Storiche presso l’Università di Messina, è in Seminario a Patti dal 6 gennaio 2011. Nel corso del suo percorso vocazionale ha fatto esperienza nelle parrocchie di Patti, Gliaca di Piraino e San Piero Patti. Alla solenne celebrazione hanno partecipato il Rettore del Seminario Vescovile di Patti don Basilio Rinaudo, il vicario generale della diocesi Mons. Giovanni Orlando e numerosi sacerdoti della diocesi.

Foto di Andrea Sturniolo

Questo slideshow richiede JavaScript.

SANT’AGATA MILITELLO – Festeggiamenti in onore del Santo Patrono San Giuseppe


San Giuseppe

Torna a Sant’Agata Militello la festa liturgica in onore del Santo Patrono San Giuseppe. Le celebrazioni si svolgeranno nella Chiesa Madre dal 15 al 19 marzo 2016. Novità di quest’anno è la I edizione del concorso “W San Giuseppe” indetto per le scuole primarie e secondarie di I grado. I partecipanti hanno potuto scegliere, per la realizzazione degli elaborati, tra diverse “aree”: area testi – area immagini – area video. La commissione giudicatrice, formata dal Prof. Nuccio Lo Castro, la Prof.ssa Anna Nocifora, il Fotografo Ettore Colletto, la Dott.ssa Chiara Sturniolo, Salvatore Saccone e Francesco De Marte, ha selezionato un vicitore per l’area testi e un vicitore per l’area video; quattro invece gli elaborati vincenti per l’area immagini. La cerimonia di premiazione avrà luogo venerdì 18 marzo 2016 alle ore 19:00 presso il Palauxilium. La serata si concluderà con la sagra della sfincia all’interno dell’Istituto Zito.

PROGRAMMA

Martedì 15 marzo
Al termine della S. Messa Vespertina il Simulacro di San Giuseppe sarà traslato dalla cappella al fercolo.

TRIDUO DI PREPARAZIONE

Mercoledì 16 marzo
Ore 17:30 – Corona a San Giuseppe.
Ore 18:00 – S. Messa animata dalla comunità parrocchiale “Santa Lucia”.

Giovedì 17 marzo
Ore 17:30 – Corona a San Giuseppe.
Ore 18:00 – S. Messa animata dalla comunità parrocchiale “Sacro Cuore di Gesù”.

Venerdì 18 marzo
Ore 17:30 – Via Crucis animata dai giovani.
Ore 18:00 – S. Messa animata dalla comunità parrochiale “Santa Maria del Carmelo”.
I canti saranno eseguiti dal coro “Chiara Luce”.

Al termine della S. Messa presso il Palauxilium, Incontro sul tema della Famiglia e premiazione del Concorso “W San Giuseppe” indetto per le scuole. La serata si concluderà con la Sagra della sfincia all’interno dell’Istituto Zito.

Sabato 19 marzo
SOLENNITA’ DI SAN GIUSEPPE
Ore 07:30 – S.Messa.
Ore 08:00 – Giro del corpo bandistico “Giuseppe Verdi” per le vie cittadine.
Ore 09:30 – Corteo delle Autorità civili e militari dal Municipio al Duomo.
Ore 10:00 – S.Messa Solenne presieduta dal Parroco Arc. Daniele Collovà e animata dal coro “Lorenzo Perosi”.

Seguirà la Processione del Simulacro di San Giuseppe secondo il seguente itinerario:
via Magenta, via Cernaia, via San Martino, via Cairoli, via Medici, via Campidoglio, via Cosenz, via Roma, via Medici (al passaggio del fercolo dinanzi al Palazzo Municipale il Sindaco, a nome della città, offrirà un
omaggio floreale al Santo Patrono), via San Giuseppe, Piazza Duomo.

Ore 18:00 Corona a San Giuseppe.
Ore 18:30 S. Messa.

Al termine della S. Messa il Simulacro di San Giuseppe verrà riposto nella sua cappella.

Tutte le funzioni si svolgeranno nella Chiesa Madre e verranno trasmesse dall’emittente radiofonica Radio Stereo Sant’Agata: 103.0 Mhz/87.7 Mhz o in streaming su http://radiostereosantagata.it/

Il Comitato

SANT’AGATA MILITELLO – Presentazione del libro “Tutti gli uomini del Generale” al Castello Gallego


Generale Dalla Chiesa

Domenica 13 marzo 2016, alle ore 17.30, presso la Sala dei Principi del Castello Gallego di Sant’Agata Militello, la giornalista, Fabiola Paterniti, presenterà il suo libro “Tutti gli uomini del Generale, la storia inedita della lotta al terrorismo”. Il libro che racconta la storia e l’operato del generale Carlo Alberto dalla Chiesa attraverso le memorie di suoi veri e fidati collaboratori. La prefazione è curata da Virginio Rognoni, Ministro dell’Interno nel periodo del terrorismo in Italia, cofirmatario insieme all’onorevole Pio La Torre della legge “Rognoni-La Torre” che ha introdotto nel nostro codice penale l’articolo 416 bis sul reato di associazione mafiosa.

Passando per Gian Carlo Caselli e Armando Spataro, che col generale dalla Chiesa hanno diviso la trincea della lotta ai gruppi di sovversione terroristica. Finendo con il generale Gian Paolo Sechi, braccio destro del generale dalla Chiesa a Torino, e alcuni carabinieri del nucleo antiterrorismo, che porteranno la propria inedita testimonianza. Qual è il senso di questo libro? Restituire verità e dignità storica a una vicenda, a una persona, a una figura istituzionale, a una famiglia di cui tanto si è scritto e detto, non sempre però onorandola con la lealtà e la giustizia che merita.

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Segui assieme ad altri 76 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: