CAPO D’ORLANDO – Lombardo e Zampolli convocati dalla Federazione Italiana Pallacanestro


Lombardo

Grande soddisfazione in casa ASD Sicily Basketball Academy, l’associazione che da ben 11 anni organizza il 3on3 Capo d’Orlando Basketball Tournament, nelle ultime edizioni griffato Trofeo Irritec. La Federazione Italiana Pallacanestro – Settore Squadre Nazionali con comunicato n. 47 ha diramato le convocazioni per il raduno e il trial per la definizione della Rappresentativa Nazionale 3×3 Senior/Maschile che parteciperà ai Giochi Europei in programma a Baku (Azerbaigian) dal 20 al 27 giugno 2015.

ZampolliNella lista dei 32 atleti figurano anche Giuseppe Lombardo e Gionata Zampolli, due tra i migliori giocatori della manifestazione orlandina di streetball e tra i pochi a poter vantare di averla vinta in più occasioni. Il raduno si svolgerà a Rimini Fiera dal 6 all’8 marzo 2015, negli stessi giorni in cui si svolgeranno anche le finali di Coppa Italia dei campionati della Lega Nazionale Pallacanestro. Grande soddisfazione dunque per l’associazione guidata da Gianluca Paparone e Benedetto Manasseri, che sono già al lavoro per l’edizione dell’agosto 2015 che sarà ricca di tante novità.

UFFICIO STAMPA
Sicily Basketball Academy A.S.D.

TORINO – Fiat 500 Club Italia Coordinamento dei Nebrodi ad Automotoretrò


1

Da sx a dx: il presidente fondatore Fiat 500 club Italia Domenico Romano, Antonio Mirenda ed Enrico Bo commissario tecnico Asi.

Automotoretrò 33″ edizione – Si è svolto a Torino presso il Lingotto Fiere una delle più grandi fiere d’Italia dell’automobile d’epoca tanti ricambi, modellismo, automobili e tanto altro; oltre 1200 stand presenti. Presente il Fiat 500 club Italia, il club di “MODELLO “più grande al mondo. Il fiduciario del coordinamento dei Nebrodi Antonio Mirenda, era presente all’evento rappresentando il coordinamento e l’enorme passione per la piccola Fiat 500! All’interno dell’area espositiva i visitatori potevano ammirare alcune bellissime vetture tra cui: una Fiat 500 F; due 500 D; una 500 L Giannini e la famosa e rarissima “zanzara”, di cui esistono solo 3 esemplari al mondo.

Tratto da Fiat CLub 500 Italia Coordinamento Nebrodi

GALATI MAMERTINO – Incontro sul tema: “L’orgoglio della sinistra, 25 anni dalla scomparsa del compagno Sandro Pertini“


25 ANNI DALLA MORTE DI SANDRO PERTINI

Il Circolo Socialista Nebroideo Indipendente “Italo Carcione”  organizza, a Galati Mamertino,  per Domenica 22 febbraio 2015 con inizio alle ore 10:00 presso la sede della locale Società Liberale di Mutuo Soccorso in vico innocenti n.2, un incontro sul tema: “L’orgoglio della sinistra – 25 anni dalla scomparsa del compagno Sandro Pertini“.  L’iniziativa attraverso il ricordo di SANDRO PERTINI, uomo di sinistra, amico dei lavoratori, antifascista e Presidente della Repubblica intende promuovere una riflessione a sinistra, aperta e plurale, sul presente e sul futuro della sinistra dei Nebrodi, della Sicilia come anche del resto del Paese.

Circolo Socialista Nebroideo Indipendente “Italo Carcione”

 

MESSINA – Lettera per il Ministro Maurizio Lupi dall’associazione “La Sicilia ai Siciliani”


Arretatezza

L’associazione culturale “La Sicilia ai Siciliani” ha consegnato all’assessore regionale Pizzo, che passava dalla stazione centrale di Messina, una lettera, qui in allegato, per il Ministro Maurizio Lupi che incontrerà nella stessa giornata di oggi a Roma.  Insieme alla missiva, accompagnava questa nostra iniziativa critica a goliardica, un modellino di veliero storico messinese, per sottolineare lo stato di arretratezza dei collegamenti marittimi dello stretto e con l’auspicio di non essere costretti a ricorre alle numerose barche in legno presenti sulle nostre spiagge per attraversarlo. Consegnata anche una bandiera della Sicilia, per ricordare al Ministro i problemi dell’intera isola ed accompagnare l’Assessore Pizzo e le delegazioni dei sindaci in questo loro viaggio ed iniziativa di protesta #scusateilritardo, non dimenticando la nostra identità.

Qui di seguito il testo integrale della lettera

Caro Ministro Lupi,

noi cittadini siciliani siamo fieri della nostra identità e di vivere in un’isola. Ciononostante capirà che ogni tanto avvertiamo l’esigenza di recarci nel continente o di spostarci nelle città vicine. Comprendiamo che i governi nazionali che negli ultimi anni si sono susseguiti, nella ferma convinzione che la Sicilia sia un posto solare, ricco di storia e bellezza, abbiano voluto in tutti i modi scoraggiarci dal viaggiare altrove. Abbiamo infatti assistito allo smantellamento graduale e inesorabile dei collegamenti, sia interni, che verso l’Italia, ferroviari, marittimi ed aerei. Già la situazione odierna ci fa dubitare che qualcuno abbia confuso il significato della parola “isolani” con “isolati”:

* Le isole minori della Sicilia sono già state private di corse di aliscafi e traghetti di livello accettabile.

* Collegamenti ferroviari a gasolio e con tempi di percorrenza pari a quelli del periodo borbonico. Quattro ore per coprire i 100 km circa che separano Palermo da Trapani sono un tempo vergognoso.

* Riduzione e tagli di molti collegamenti aerei, tanto che oramai per giungere in molte principali città italiane si è costretti a fare scalo a Roma o Milano, con tempi di viaggio triplicati o peggio.

Comprenderà quindi la nostra paura di fronte agli ulteriori tagli paventati da RFI del servizio di traghettamento dello stretto di Messina e la soppressione degli ultimi treni a lunga percorrenza. Temiamo che le uniche possibilità di raggiungere la sponda calabrese siano a bordo di un di un canotto o semplicemente a nuoto. Dovessero avverarsi i nostri timori ci sentiamo di suggerire che il prossimo aumento di 80 euro sia convertito per i siciliani in buoni per corsi di nuoto e acquisto di gommoni.

Associazione Culturale La Sicilia ai Siciliani

MESSINA – “Me4Africa”, partita la Renault 4 con gli studenti Unime


1

Sono partiti stamattina dal piazzale antistante l’Ateneo, i due studenti dell’Università di Messina che parteciperanno all’ Edizione 2015 di ME4 Africa, un’iniziativa internazionale, un’esperienza agonistica, ma sopratutto umanitaria. Alla partenza erano presenti i componenti degli equipaggi degli scorsi anni, un gruppo di colleghi e il Prorettore per i Servizi agli studenti, prof. Eugenio Guglielmino. Ogni anno, dal 2012, due studenti, sostenuti dal nostro Ateneo, partecipano alla gara internazionale “4L2 Trophy” (giunta alla diciassettesima edizione) a bordo di una Renault 4, confrontandosi con giovani studenti di tutto il mondo, attraversando il deserto del Marocco e distribuendo materiale umanitario nei villaggi africani.

Quest’anno saranno Giuseppe Cucè e Adriano Velardi, 20 anni, iscritti al II anno di Medicina e Chirurgia ad affrontare il raid: “Siamo orogliosi di rappresentare l’Università di Messina perchè non si tratta di un semplice rally ma soprattutto di una missione umanitaria per portare aiuti a ragazzi meno fortunati di noi”. Una missione densa di significati, i ragazzi, infatti, hanno voluto attaccare sulla carrozzeria pure immagini raffiguranti dell’antimafia come i giudici Falcone e Borsellino, Peppino Impastato e Graziella Campagna.

I due studenti oggi raggiungeranno Palermo, da lì in nave fino a Genova e poi in Francia incontreranno il resto del gruppo dei partecipanti. Quindi si muoveranno attraverso la Spagna per raggiungere i primi villaggi africani per i quali sono stati raccolti in città materiale scolastico, d’abbigliamento e giocattoli da distribuire. Il viaggio di Giuseppe e Adriano si concluderà a Marrakech intorno al 28 febbraio dove, tra l’altro, consegneranno una targa (riportante una frase di Kafka “I sentieri si costruiscono viaggiando) al Rettore dell’Università Cadi Ayyad per rinsaldare i rapporti tra i due Atenei. La targa è stata consegnata ai ragazzi stamane prima della partenza dal prof. Guglielmino, che nell’augurare buon viaggio , ha anche dato loro due caschi con interfono.

SINAGRA – Mostra “Carnevale negli anni”


???????????????????????????????

Domenica 8 Febbraio 2015 è stata inaugurata nella  Sala Consiliare la mostra “Carnevale negli anni” organizzata dall’Amministrazione Comunale e dalla Pro loco di Sinagra. A rappresentare l’Amministrazione  il Presidente del Consiglio Michele Pintabona, l’Assessore Alberto Musca e l’Assessore Franca Maria Tindiglia,  la quale  nel ringraziare gli intervenuti ha spiegato che quest’anno con l’approssimarsi delle consuete sfilate di carri allegorici e serate danzanti, si è ritenuto  opportuno  e  utile promuovere un’attenta e accurata ricerca storica che si  vuole proporre come stimolo per le giovani  generazioni, posto che, solo attraverso la riscoperta del passato si può costruire un futuro migliore.

La Presidente della Pro Loco Vincenza Mola dopo aver ringraziato gli intervenuti ha presentato il maestro Nino Pracanica,  il quale attraverso  i suoi racconti  e le sue maschere  ha messo in evidenza i miti e l’amore per la Sicilia, ed ha invitato  allo stesso tempo gli organizzatori ad effettuare un ulteriore ricerca per far emergere una maschera del paese di Sinagra. Soddisfatti gli organizzatori,  tantè che l’Amministrazione sta già programmando un ulteriore incontro con il maestro Nino Pracanica nel periodo estivo.

SAN MARCO D’ALUNZIO – “In musica”, formazione musicale e musicoterapia


locandina-altaformazione

Centocinquanta giovani destinatari di corsi di musica, tra alta formazione, corsi base e musicoterapia. Sassofono, violino, chitarra, clarinetto, pianoforte e canto moderno, sei strumenti per dodici mesi, ad opera di grandi nomi del panorama italiano ed internazionale musicale: dal M° Francesco Manara, primo violino alla Scala di Milano, ad altri “grandi” come Vincent David, Jerome Laràn, Johan Van der Lienden, Mathieu Delage e Tak Chiu Wong (sassofono) passando per Gilda Buttà, pianista di Ennio Morricone (pianoforte), Marco Vito (canto moderno), Lorenzo Antonio Iosco, London Symphony Orchestra (clarinetto) o Adriano del Sal (chitarra). Una squadra di docenti che attraversa tutto il continente (Italia, Francia, UK, Olanda) varcandone addirittura i confini con un docente proveniente da Hong Kong.

I corsi base saranno affidati a giovani e promettenti insegnanti provenienti da tutto il territorio siciliano, anch’essi di età compresa tra i 14 ed i 35 anni e con provata esperienza, per citarne alcuni: Michele Gerardi (sassofono), Pietro Gentile (violino), Alessandro Blanco (chitarra), Antonino Palazzolo (pianoforte).

Di questa “inondazione” di note sarà oggetto San Marco D’Alunzio (Me), splendido borgo del Parco dei Nebrodi, grazie al progetto “In Musica”, interamente finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale all’interno dell’Avviso Pubblico “Giovani per la valorizzazione dei beni pubblici”, redatto dalla ONLUS “Moger – arte e cultura”, con la collaborazione del Comune di San Marco D’Alunzio.

Obiettivo principale del progetto, quindi, è offrire corsi musicali di base e corsi di alto perfezionamento a giovani tra i 14 e i 35 anni, in forma totalmente gratuita, valorizzando i preziosi beni artistici e monumentali del borgo e innescando una sicura ricaduta – formativa e turistica – di cui beneficerà l’intero territorio.

locandina-corsi-base-2 (1)

Verrà attivato inoltre una finestra dedicata alla musicoterapia aperta ad un massimo di 15 giovani di età compresa tra i 14 ai 35 anni, che si svilupperà secondo l’ottica laboratoriale, con il fine di co-costruire e condividere momenti di crescita e di promozione del benessere psico-fisico, attraverso l’utilizzo del suono, della musica e degli elementi musicali, quali mediatori della relazione e della comunicazione.

Il progetto si inserisce perfettamente all’interno della programmazione San Marco 2020, ambizioso piano di sviluppo locale della cittadina che si propone di fare sistema tra le dimensioni sociali, economiche e culturali, in un disegno organico di rilancio territoriale. Il progetto avrà luogo da Marzo 2015 a Febbraio 2016. Le iscrizioni sono tuttora aperte, all’indirizzo internet http://www.moger.it.

 

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 73 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: