Militello Rosmarino, il principe del NO


13327391_1013522948725391_3345980100599110505_n

E’ Militello Rosmarino, un paese della provincia di Messina in Sicilia, insieme ad altri due comuni siciliani Capizzi e Santa Maria di Licodia, dove in No al quesito ultimo referendario ha raggiunto e  quasi sfiorato l’80 % di preferenze, la  più alta percentuale in Italia. I paesi siciliani si ergono così a baluardo della inviolabilità della Costituzione e soprattutto del sistema bicamerale perfetto. Abbiamo per questo voluto intervistare alcuni anziani per capire le ragioni del no. Quasi tutti hanno difeso il Sistema parlamentare che si fonda sull’esistenza di due camere, poste in posizione di assoluta parità ( perfetto), cosicché, pur costituendo soggettivamente organi reciprocamente distinti ed autonomi, possono dar luogo a manifestazioni di volontà imputabili allo Stato soltanto se consentano entrambe sullo stesso testo di deliberazione. una prerogativa garante di democrazia quest’ultima per i reduci dell’antifascismo e testimoni della Liberazione. Altri hanno scelto di votare No al quesito referendario come provocazione e manifestazione di dissenso verso questo governo, guidato da Matteo Renzi, che a detta di un anziano: ” La sospensione della democrazia in Italia si trova alla fine del 2011, a opera del presidente della Repubblica Giorgio Napolitano che ha sostituito il governo Berlusconi, eletto dal popolo con quello di Mario Monti mai eletto da nessuno, sino a Renzi, anche lui non eletto a livello nazionale,  ed ha coinciso con il crollo della nostra economia. “

13615356_10209964080647933_3349377043843857007_n

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...