Chi ha creato il dolore?


Chi ha creato il dolore?

13327391_1013522948725391_3345980100599110505_n

Quale nefasta influenza si aggira intorno a questo vecchio, decrepito mondo? La gran moltitudine della gente perché non può condurre una vita normale? Quale malvagità soprannaturale impone il suo dominio al destino dei popoli disseminati su tutto il globo terrestre? Non c’è angolo dei continenti che non conosca il suo dolore. Tsunami, terremoti, conflitti, tempeste violentissime, ere glaciali, fame, pestilenze, povertà, genocidi, distruzioni di vario genere non sono stati risparmiati – e non lo sono tuttora – nei millenni di esistenza di questo pianeta. Alcuni di questi eventi luttuosi e devastanti trascendono dalla volontà umana, ma altri, tanti, sono inferti dalla malvagità e dall’egoismo umano da “Qualcuno” inoculati nella mente di siffatti portatori del male. Non voglio, né posso convincermi che quel “Qualcuno” esista per ordinare lutti, pathos e pianti.

Se altri mondi gravitano nell’ignota galassia di questo immenso universo, mi chiedo se anche ivi è di casa il dolore. Oppure esso è un convitato permanente su questo pianeta donatoci dal lontanissimo Big bang per la cui presenza potenti e miserabili, poveri e ricchi, padroni e vittime di conflitti   sono impotenti? Un mondo nato dalla conflagrazione primordiale di minuscole particelle non può che generare dolore nei suoi variegati aspetti. Ed ecco gli esodi biblici di interi popoli, omicidi bellici di innocenti creature, sismi devastanti, povertà, per citarne solo alcune forme. Anche il parto, da cui nasce, tra spasmi ed urla della partoriente, una nuova vita, è una “ creatura” che discende da quella lontanissima esplosione.

Ritengo che altra cosa sarebbe stata se la “partenogenesi” dell’universo fosse avvenuta dalla riproduzione di quella piccolissima particella iniziale in maniera indolore e pacata. Un mondo creato – per usare un eufemismo – e lasciato alla casualità della natura presente nella struttura terrestre, nell’atmosfera e nella mente umana.

(*) GAETANO ZINGALES

E’ nato a Longi, piccolo comune della provincia di Messina, ha vinto il primo premio della sesta edizione del concorso di poesia “Bonsignore-Basile” con la poesia “Vorrei”, coppa del Presidente della Regione siciliana, 2011. E’ autore di numerosi romanzi, ha pubblicato articoli e relazioni varie su diverse tematiche.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...