MILITELLO ROSMARINO, La giornata del Patto d’amicizia


MILITELLO La giornata del patto d’amicizia

MILITELLO ROSMARINO

Nino Vicario

Sarà l’Ente Parco dei Nebrodi a fare da “padrino” alla 20^ edizione del “Raduno dei Militellesi di Lombardia e del Nord Italia”, un ruolo aggregante nell’evento lo assumono Militello Rosmarino e Grumello del Monte (Bg). La manifestazione, già in calendario per i giorni 20 e 21 agosto, prenderà l’abbrivio alle 9,30 nella sala consiliare di Militello con i saluti delle autorità nazionali e regionali di Lombardia e Sicilia, quindi la sottoscrizione e la  firma del “Patto d’amicizia” in memoria di Biagio Lo Castro, tra i comuni e le comunità gemellate di Grumello del Monte e Militello Rosmarino e delle rispettive gemellate: Eymet (Francia) e Grotte (Ag) fondendoli in un unico soggetto aggregativo. Il patto è proposto dalla Federazione Lombardia dell’Aiccre (Associazione italiana per il consiglio dei comuni e delle regioni d’Europa) cui sono iscritte Grumello del Monte e Militello Rosmarino e dalla Fasi (Federazione delle associazioni siciliane in Lombardia).  A dare forza e valore all’evento è l’azione del Parco dei Nebrodi organizzando una tavola rotonda cui hanno dato il loro patrocinio il Consiglio regionale della Lombardia, l’Aiccre e la Fasi. L’incontro è mirato alla valorizzazione delle tipicità  agroalimentari delle quattro comunità: Grumello, Eymet e Grotte (città del vino nero) e Militello quale centro di produzione d’eccellenza del suino nero autoctono. Infatti ogni comunità ospite sarà accompagnata da una propria azienda vinicola, mentre per quella ospitante sarà presente la locale azienda fornitrice dei suini neri anche per noti prosciuttifici nazionali. A corredo dell’iniziativa sono previste escursioni nel centro storico del borgo di Militello Rosmarino e nel Parco dei Nebrodi, degustazioni gratuite di tipicità locali e delle comunità  ospiti  aperte a tutti i visitatori; non mancheranno i momenti culturali e le animazioni musicali folkloristiche curate dal gruppo “Valdemone” e dalla “Scocca). Inoltre, a simbolo della “Giornata del patto” – quale ricordo di Biagio Lo Castro (di recente scomparso) e Filippo Piscitello (suo predecessore), grandi fautori del gemellaggio tra Militello e Grumello del Monte dove hanno vissuto  per oltre quarant’anni –  saranno messe a dimora presso l’abitazione avita di Biagio Lo Castro,  quattro viti provenienti  ognuna dalle comunità gemellate, in modo tale da realizzare la “pergola dell’amicizia” dai cui frutti, nei prossimi anni, mescolandosi, sarà ricavato simbolicamente, il vino “dell’unità e dell’amicizia” fra le quattro comunità.

Da “Gazzetta del Sud” NINO VICARIO

Delegazione Militellesi di Grumello

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...