Militello Rosmarino, l’open day per le scuole del Presepe Vivente


Sabato 12/12/2015. Militello Rosmarino ha aperto le porte a circa duecento studenti delle Scuole Medie di Sant’Agata Militello e della scuola dell’infanzia di Sant’Agata e Capo d’Orlando. Nell’ambito dell’iniziativa Presepe Vivente 2015/16, che partirà ufficialmente il prossimo 26 dicembre, per la giornata odierna il paese è stato trasformato in museo itinerante, rivisitazione degli antichi mestieri e costumi, lungo le strade medievali attorno alle vestigia dirute del castello normanno. Il progetto è nato con l’intenzione di tutelare e valorizzare il patrimonio culturale locale,gli antichi mestieri oggi scomparsi, cercando al contempo di organizzare un’operazione di recupero degli aspetti culturali materiali più importanti del territorio, sensibilizzandone le giovani generazioni.

“L’esposizione è un’espressione della cultura materiale locale e rappresenta i mestieri e i lavori tradizionali nel primo Novecento; essa è il punto di partenza per attività e percorsi didattici finalizzati al coinvolgimento attivo dei visitatori” ha detto uno degli organizzatori Salvatore Blogna, che continua “l’obiettivo in sintesi è quello di salvare almeno il ricordo, di un patrimonio di cultura e fatica, che potrebbe esser dimenticato per sempre, trasmettendo i diversi sentimenti della vita quotidiana, come la fatica, per il duro lavoro o le pene più svariate, la gioia dei momenti di festa, l’ingegno, l’allegria.

Alcune scene sono state raggruppate in famiglie tematiche, altre riproposte nell’ambientazione dell’esposizione con personaggi mimanti, in tutto erano 30 le scene oggi fruibili.

L’ itinerario con visita guidata ha avuto una durata di circa due ore e ha toccato: l’antica scuola, “u mulaturi”, il Pane: dal seme alla tavola con il tipico forno a legno e la macina in pietra, la coltivazione della vite e la sua trasformazione, fino alla produzione del vino, “u spiritaru”, la farmacia con le essenze naturali, “u mangunu”. Due i momenti d’intrattenimento per i bambini: l’arrivo di babbo natale in carrozza antica ed un momento conviviale nella’ntica piazza del castello “u bagghiu”.

2

Il museo all’aperto tornerà ad animarsi per altre scuole Lunedì 14, quando si avrà di nuovo la possibilità di immergersi in un tempo ormai remoto grazie alla fucina, al mulino, al granaio, al forno, all’abitazione e agli edifici di servizio delle famiglie contadine.

1

3

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...