SANT’AGATA MILITELLO – Domenica delle Palme la XXXIII edizione della “Via Crucis vivente”


2

La <<Domenica delle palme>> con i primi tepori primaverili quest’anno introduce i cittadini di S. Agata Militello ad uno degli appuntamenti più importante dell’anno: la Pasqua. Infatti nella cittadina tirrenica acquista particolare valenza la “Via Crucis vivente” che andrà in scena, appunto domenica – con la guida spirituale dei parroci delle tre parrocchie – don Daniele Collovà, don Enzo Vitanza e don Gaetano Franchina – con la collaborazione fattiva di oltre trentacinque (tra attori e figuranti) giovani e meno giovani santagatesi dalle diverse estrazioni sociali. Giunta alla XXXIII edizione che sarà presentata da don Daniele Collovà parroco della Matrice, quella di quest’anno gode della regia di Irene Pecorella collaborata per i costumi da Marantonia Squadrito. Va detto, inoltre, la kermesse pasquale santagatese nel corso degli anni è riuscita, grazie alla sua spettacolarità ed alla carica emotiva che ne consegue, a richiamare nell’importante centro rivierasco centinaia di spettatori provenienti dai paesi del circondario nebroideo.

La “Via Crucis vivente” che vuole rappresentare per i cristiani il dramma umano del Cristo così come ci viene tramandato dai Vangeli, si materializzerà nella cornice naturale di Piazza Duomo dove – in un’atmosfera che sa di surreale – mesti si susseguono i 15 quadri che compongono la “Via della sofferenza del Nazareno” (Complotto del Sinedrio, Ultima cena, Orto degli ulivi, Processo religioso, Rinnegamento di Pietro, Processo politico, Incontro con Erode, Flagellazione, Ritorno a Pilato e Pretorio, Barabba e la condanna a morte del Galileo). Quindi, l’avvio della “Via Crucis” vera e propria che vede il Nazareno caricato di pesante croce, i soldati romani, i sinedriti e la folla “toccata” nello spirito dall’inevitabile mestizia, lasceranno Piazza Duomo per portarsi ai piedi di una montagnola situata nella vicina Via Cernaia dove – l’atto finale della Crocifissione di Gesù, prima e la Deposizione tra le braccia di Maria sua madre, dopo – segneranno l’apoteosi della manifestazione pasquale.

Nino Vicario

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...