SANT’AGATA MILITELLO – Promosso dall’AVULSS si è concluso il corso base per il volontariato socio-sanitario


Corsisti  Avulss - Rist. la Collinetta  12 dic. 2013

Iniziato lo scorso 14 ottobre, promosso dall’Associazione Avulss di Sant’Agata Militello in collaborazione con il Centro operativo OARI di Patti,  il corso base  della durata di 48 ore e che aveva per tema “Vivere in fraternità e solidarietà”, ha avuto lo scopo di offrire ai sedici che lo hanno frequentato, le conoscenze indispensabili per orientarsi verso un serio impegno ed un qualificato servizio di volontariato nei confronti di chi si trova in situazioni di bisogno o di sofferenza. I nuovi Avulssini – che per volontaria scelta si “arruolano” nell’anonimo esercito di uomini e donne, che vivono il volontariato nel carisma di don Giacomo Luzietti – d’ora in avanti offriranno il loro servizio nelle strutture socio-sanitarie e di quanti soli e bisognosi di assistenza, a fianco degli operatori santagatesi.

Angela Di Blasi (segretaria) ed Elena Franzone (presidente) con due corsiste 4ProfCIMG2135 (1)
Angela Di Blasi (segretaria) ed Elena Franzone (presidente) con due corsiste

Il percorso formativo, inoltre, ha visto impegnati non solo i responsabili del corso ma più in particolare l’autorità ecclesiastica di riferimento don Daniele Collovà parroco della chiesa di San Giuseppe, Elena Franzone presidente  associazione Avulss, Angela Di Blasi segretaria, Concetta Damiano responsabile culturale, Tina Gentile responsabile Oari, nonché numerosi esponenti dei servizi socio-sanitari appartenenti al mondo laico-religioso.

Questi nell’ordine i relatori che, con competenza e profonde riflessioni, hanno trattato gli interessanti temi oggetto del percorso formativo: padre Bettino Mancuso, responsabile Oari; Elena Franzone, presidente Avulss di Sant’Agata Militello; Margherita Ridolfo, volontaria; Rosalia Caranna, dirigente Asp;  don Gaetano Franchina, parroco chiesa di S. Lucia; Francesca Aricò, presidente Avulss di Barcellona; Nuccio Barbara, volontario; don Daniele Collovà, parroco chiesa San Giuseppe; Giuseppe Sapone, pedagogista sociale; Margherita Ridolfo, volontaria; Rosalia Sidoti, ginecologa; Loredana Portale, pedagogista;  Massimo Franchina, psicologo; Lina Papa, presidente Unitalsi. Due sono stati gli incontri residenziali  presso le case di riposo “Villa d’argento 2” e “Giovanni Paolo II” di S. Agata Militello.

A fine corso neofiti e vecchi associati, si sono incontrati in un noto locale cittadino per festeggiare insieme – tra musiche e canti della tradizione natalizia – la felice conclusione di un percorso didattico-formativo  volontariamente seguito da uomini e donne di Sant’Agata Militello. Ma cosa si “nasconde” dietro due acronimi quali l’AVULSS e l’OARI; da quale “mente” sono scaturiti e quale il percorso che ha condotto al felice “incontro”  di volontariato laico e profano? Le risposte le ricaviamo dalla “mente” che ha avuto la felice intuizione: don Giacomo Luzietti, sacerdote, nato a Corinaldo, paese in provincia di Ancona, il 5 maggio 1931, fondatore dell’OARI, prima (Opera Assistenza Religiosa Infermi) e AVULSS, poi (Associazione di liberi volontari preparati e soprattutto formati per saper rimanere a fianco di chi soffre).

NINO VICARIO

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...