CASTELL’UMBERTO – Avis, Comune e Sport: trio vincente


Avis C.U. - Crisà, Mollica, Barbagiovanni

“Il sangue è vita… Donalo!” questo lo slogan che dominava nei giorni scorsi la platea del Cineforum comunale, presenti numerosi rappresentanti politici e dello sport del circondario nebroideo, che teneva a battesimo un interessante “incontroformativo” promosso dalla locale sezione Avis presieduta da Salvatore Fazio Pellacchio che ha porto il saluto a ospiti e convegnisti  e dal Comune umbertino.

I temi della kermesse,  supportati da efficaci slide e moderati con professionalità dal giornalista Mimmo Mollica, sono stati trattati  per la “medicina sportiva” dal dott. Giovanni Maneri che ha dissertato sull’alimentazione, preparazione e formazione di quanti si avvicinano alle attività sportive e con puntuale puntigliosità, il relatore si è soffermato sull’importanza delle visite mediche  sin dal primo approccio con lo sport. In parallelo, poi, con Mollica si è innestato il tema esplicitato con efficacia dal dott. Tito Barbagiovanni  sullo “Sviluppo culturale verso l’attività sportiva e donazionale in età evolutiva”. Il relatore, che attualmente ricopre la carica di presidente del Consiglio comunale, ha evidenziato quanto le politiche dell’attuale Amministrazione mirino al sostegno dello sport giovanile “sposando” con favore le iniziative promosse dalla locale Avis, come l’atletica e la pallavolo, sodalizi dai quali, ha detto,  “germoglia la solidarietà e la donazione”. In conclusione il relatore ha chiosato:  “Una comunità è tale se ha un progetto comune, è la qualità degli abitanti che fa la qualità del paese, altrimenti è un paese-albergo”.

Il dott. Tanino Crisà (responsabile Simit di Patti) nell’introdurre su “Attualità della donazione di sangue” parla dei risultati conseguiti dall’Avis nel distretto ospedaliero di S. Agata Militello  (Pan) raggiungendo nel 2013 il ragguardevole numero di 3.400 donazioni e non solo, il relatore parla della pratica di nuove tecniche trasfusionali, cioè la “multicomponent”  (il donatore mediante l’ausilio di un’apparecchiatura di afèresi potrà in contemporanea donare due emo-componenti. Si passa, quindi, dalla donazione tradizionale ad un sistema che garantisce “paziente” e “donatore”).

Hanno porto il loro saluto –  intervenendo con professionalità e competenza  sul tema della “donazione” – Salvatore Mandarà presidente Avis regionale, Andrea Pisacane presidente Avis provinciale, il vicesindaco Gaetano Conti Nibali; per lo sport  Sebastiano Giglia presidente gruppo sportivo Avis che ha presentato la squadra di pallavolo femminile; mentre Massimo Vincenzo Modica, vicecampione mondiale, ha presentato quella di atletica.

NINO VICARIO

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...