CHIESA SAN FRANCESCO D’ASSISI, lettera aperta del parroco don Gaetano Franchina alla nuova amministrazione comunale di Sant’Agata Militello


DSC_0421

LA CHIESA SAN FRANCESCO D’ASSISI dopo un anno dalla Consacrazione

(4 settembre 2012 – 4 settembre 2013)

“La nuova Chiesa, dedicata a San Francesco d’Assisi nel territorio della Parrocchia Santa Lucia in Sant’Agata Militello, si è rilevata, da subito, rispondente alle esigenze della Comunità. Per questo, mentre continuiamo a ringraziare il Signore, datore di ogni bene, gustiamo la gioia che scaturisce dalla possibilità di assicurare una idonea dignità di culto e un lavoro pastorale secondo le esigenze della nostra società che guarda con tanto interesse alla struttura ecclesiale come luogo di incontro e di formazione per tutte le diverse categorie di persone.

Il luogo sacro si presenta molto accogliente. Sono numerosi i fedeli che nei giorni festivi fanno riferimento a questo “spazio di fede”, spazio di santità, Eden di preghiera, Cenacolo per l’Eucarestia, Cattedra di Gesù Maestro, accoglienza e solidarietà, fraternità e condivisione. I locali annessi alla Chiesa, molto spaziosi, già danno la possibilità di svolgere con serenità e comodità le attività ordinarie del cammino pastorale. Il complesso parrocchiale si è aperto a convegni-formativi per giovani e adulti facenti parte di realtà religiose, caritative, sportive…ma ancora non è completo, resta da ultimare l’ampio salone sottostante alla Chiesa. Facciamo, quindi, appello alla Nuova Amministrazione Comunale che tenga in grande considerazione e si adoperi perché la struttura “San Francesco d’Assisi” venga ultimata in tutte le sue parti per l’utilità di tutta la collettività santagatese”.

 Padre Gaetano Franchina e i giovani della parrocchia

DSC_0246 

“E’ passato già 1 anno dalla Consacrazione e apertura al pubblico della Chiesa San Francesco d’Assisi di Sant’Agata Militello. E’ un ricordo che difficilmente potrò dimenticare: la raccolta di firme nello spiazzale dello Sma il giorno della Domenica delle Palme, l’incontro con l’assessore regionale a Palazzo d’Orleans, l’arrivo del decreto di finanziamento, l’apertura del cantiere il giorno della Festa di Santa Lucia, i vari sopralluoghi dei tecnici, la preparazione delle prime bozze del programma con padre Franchina e i giovani della parrocchia, gli incontri programmatici col vescovo, la firma del comodato con l’amministrazione comunale, l’acquisto degli arredi sacri a Palermo, la distribuzione degli inviti alle oltre 180 autorità civili e militari presenti, lo studio attento del cerimoniale e della liturgia, la vigilia dell’inaugurazione insieme ai ragazzi dell’Associazione Agorà, la sistemazione del corteo, l’apertura del portone principale, i discorsi di ringraziamento del sindaco e del parroco, la celebrazione liturgica e le foto finali. Un emozione grandissima che difficilmente potrò dimenticare. La speranza dei giovani della Parrocchia Santa Lucia adesso è quella di vedere completato il salone parrocchiale”.

Andrea Sturniolo

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...