MILITELLO ROSMARINO – Dopo un mese di silenzio sulle Amministrative del 9 e 10 giugno si riaccendono i riflettori politici: in scena il dott. Giuseppe Pirrone candidato di “Nuova Militello” alla carica di sindaco


dott. Giuseppe Pirrone

Tornano a riaccendersi ufficialmente i riflettori politici sulla campagna elettorale a Militello Rosmarino. A distanza di un mese dallo scorso 23 marzo, ieri sera la ribalta di piazza Badia ha visto al proscenio il dott. Giuseppe Pirrone, sostenuto dalla lista civica “Nuova Militello” che contende la poltrona di primo cittadino al sindaco uscente Calogero Lo Re. Un’eccezionale, stand ovation ha salutato l’ingresso di Pirrone nell’agorà cittadina gremita da amici, simpatizzanti e sostenitore del professionista alla scalata di palazzo di città.

La convention, che è stata moderata con professionalità da Lucia Artino che ha auspicato una contesa elettorale “giovane nello spirito” e “corretta e rispettosa della controparte come merita Militello”, ha registrato gli interventi  mirati di Teresa Travaglia che ha parlato di due fili conduttori come “ serenità” e “trasparenza” su cui improntare il cammino per il rinnovo amministrativo comunale: “Sono una sognatrice, dice con forza, e come tale penso ad una Militello vocata al rinnovamento e non cristallizzata nel suo particolare”.  Poi è stataCittadini di Militello x Pirrone in piazza Badia la volta di Pina Miraglia che si è soffermata sul “lavoro che non c’è”, non trascurando di invitare i giovani  a “pensare con la propria testa a cominciare dal disegno del loro futuro”. E’ seguito l’intervento di Angela Musarra che nel definirsi “cittadina di Militello e mamma a tempo pieno” ha rivendicato per i bambini locali tutte quelle strutture che, se realizzate e rese fruibili a costo zero, possono contribuire alla loro promozione sociale e culturale”. Di “barriere architettoniche da eliminare”, invece, ha parlato Rosella Campana; mentre di “oculatezza nella spesa pubblica” ha dissertato Giuseppe La Farina; di “recupero di vecchi immobili” del centro storico definendolo “vetrina estetica”  ha parlato Pietro Ricco Galluzzo; a seguire c’è stato l’intervento di Nino Tomasi che ha messo il dito sul deleterio  fenomeno delle “dismissioni delle attività commerciali” dalle quali ne discende la perdita di “slancio propositivo quanto ad iniziative autonome”.  Chiude la passerella Salvatore Riotta che ha focalizzato il “degrado socio-economico e produttivo” che ha colpito sensibilmente il centro montano.

A microfoni spenti il dott. Pirrone si concede al nostro taccuino: “Se vuole sapere di cosa  penso delle tematiche appena accennate dai miei sostenitori nel corso dei loro interventi – esordisce, sicuro, il professionista prestato alla politica – le confermo tutte in toto, anzi dirò di più esse  faranno parte integrante del programma elettorale  della nostra coalizione in corso di stesura. Quella che stiamo vivendo, soggiunge, è una campagna strepitosa e piena di entusiasmo. D’altronde non poteva essere diversamente se consideriamo i componenti e i sostenitori che annovera la coalizione Nuova Militello che si è stretta attorno alla mia candidatura a sindaco di Militello, pertanto così la descrivo: gente giovane animata di grande amore per il proprio paese. Quanto alla lista (di genere) che mi sostiene, conclude, la renderemo nota entro il 15 maggio”.

da “Gazzetta del Sud” NINO VICARIO

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...