GALATI MAMERTINO – Da quasi due anni nessuna relazione semestrale, sindaco Bruno Natale attaccato dalla minoranza che propone cinque punti in consiglio


288038_2335174501988_1328600109_2737599_137922_o

GALATI MAMERTINO: “VIVERE GALATI” RICHIEDE LA CONVOCAZIONE IN SEDUTA URGENTE E STRAORDINARIA DEL CONSIGLIO COMUNALE E PRESENTA CINQUE ORDINI DEL GIORNO PER VERDE PUBBLICO, DECORO URBANO E VIABILITA’ NEL CENTRO STORICO E NELL’IMPORTANTE FRAZIONE SAN BASILIO.

Lo scorso 24 marzo, il Gruppo di Minoranza Consiliare “Vivere Galati” ha presentato al Presidente del Consiglio Comunale, formale richiesta di convocazione del Civico Consesso in seduta straordinaria ed urgente, al fine di discutere dell’omessa presentazione, da parte del Sindaco, della relazione sullo stato di attuazione del programma e sull’attività svolta.

L’ Art.17 della Legge Regionale n. 7/92, successivamente modificato, prevede espressamente che ogni anno il Sindaco presenti una relazione scritta al consiglio comunale sullo stato di attuazione del programma e sull’attività svolta nonché su fatti particolarmente rilevanti. Il consiglio comunale, entro dieci giorni dalla presentazione della relazione, esprime in seduta pubblica le proprie valutazioni. Tale disposizione normativa è richiamata dall’Art. 45 dello Statuto Comunale di Galati Mamertino, il quale prevede anch’esso l’obbligo per il Sindaco, a scadenza semestrale, di presentare una relazione scritta al consiglio comunale sullo stato di attuazione del programma e sull’attività svoltaPurtuttavia “a quasi  due anni dall’inizio della legislatura – come dichiara il capogruppo di minoranza Vincenzo Amadore – il Sindaco continua a non ottemperare agli obblighi imposti dalla legge e dallo statuto ed evita di presentare al consiglio alcuna relazione sull’attività svolta confermando, con il suo comportamento, quello che noi sosteniamo già da tempo ovvero l’incapacità programmatica, l’assoluta assenza di idee e la mancanza di collegialità e comunicazione da parte di un Esecutivo che, dall’inizio della legislatura, ha solo pensato alla propria sopravvivenza politica (vedasi il continuo cambio di poltrone tra vicesindaci ed assessori) senza tenere conto dei tanti problemi di una comunità, quella galatese, la quale in un momento così difficile merita il massimo dello sforzo da parte dei propri rappresentanti.

Il gruppo di minoranza – continua il consigliere Amadore – ha sempre manifestato la propria disponibilità a collaborare ed essere coinvolto nelle scelte più utili alla comunità, ma si è visto negare, continuamente, qualsiasi tipo di dialogo”. Accanto alla richiesta di convocazione del Consiglio comunale, il gruppo “Vivere Galati” ha  presentato ben cinque Proposte di Deliberazione che saranno discusse nel prossimo Civico Consesso. “Abbiamo ritenuto opportuno, data l’evidente inettitudine di chi ci amministra e ascoltando i suggerimenti di numerosi cittadini – aggiunge il consigliere Enrico Giardinieri – predisporre alcune proposte di deliberazione che riteniamo essere importanti per il nostro comune. Si tratta di piccoli interventi, senza costi eccessivi per l’Ente, volti a migliorare il verde pubblico ed il decoro urbano (mediante, per esempio, la risistemazione delle villette comunali, la rimozione delle carcasse di auto presenti nel centro abitato e nelle arre limitrofe e la pulizia delle cunette di raccolta acque bianche). Abbiamo proposto anche interventi relativi alla viabilità cittadina all’interno del centro storico e della frazione San Basilio quali, tra gli altri, la razionalizzazione della sosta e l’abbattimento delle barriere architettoniche esistenti in Piazza San Giacomo e nelle zone  limitrofe. In realtà, molte delle proposte odierne erano state già presentate al Sindaco ed alla Giunta più di un anno fa (vedasi Delibera di Consiglio Comunale del 2 marzo 2012). Tuttavia gli indirizzi deliberati dal Consiglio sono stati disattesi dall’Esecutivo che, ancora una volta, ha mostrato un’assoluta mancanza di rispetto verso tutti i consiglieri proponenti (compresi quelli di maggioranza) e scarso senso istituzionale. “Le recenti proposte, che si aggiungono alle tante già  presentate – concludono i componenti di “Vivere Galati” – daranno vita ad una serie di iniziative che intraprenderemo a favore della comunità attraverso le quali cercheremo di compensare l’assoluta inerzia di un Amministrazione Comunale sempre più distante (non solo fisicamente) dai problemi di Galati Mamertino e dei suoi cittadini”.

 Gruppo di Minoranza Consiliare “Vivere Galati”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...