FRAZZANO’: CHIUSURA DELL’ANNO GIUBILARE LAURENZIANO


IMG_7674

Domenica 30 dicembre, con una solenne celebrazione nella Chiesa di San Lorenzo, presieduta da S.E. mons. Ignazio Zambito, è stato chiuso l’Anno Giubilare Laurenziano. La chiusura delle porte della custodia che custodisce il Santo Patrono San Lorenzo hanno sancito la conclusione degli eventi di fede susseguiti dal 30 dicembre del 2011 ad oggi nella piccola Comunità Frazzanese.

La giornata è iniziata alle ore 10,30 in Piazza Regina Adelasia con l’arrivo del Vescovo di Patti Ignazio Zambito, che è stato accolto da Padre Salvatore Lollo parroco di Frazzanò, dall’Amministrazione Comunale in testa il Sindaco di Frazzanò Arch. Antonino Carcione, molti Sindaci della Diocesi di Patti, dalle Autorità Religiosi, dalle commissioni religiosi di Alcara li Fusi, Naso e Troina e da tanti fedeli riuniti già734142_534492839901785_1300408162_n nelle prime ore della giornata, dopo un breve saluto nella Chiesa Madre da parte di Padre Salvatore e dal Sindaco, il corteo dei convenuti, in processione si è spostato nella Chiesa di San Lorenzo dove è seguita la celebrazione della S. Messa.

Con questa solenne celebrazione eucaristica, esordisce nell’omelia mons. Ignazio Zambito si chiude l’Anno Giubilare Laurenziano, voluto dalla Comunità di Frazzanò, dal 30 dicembre 2011 al 30 dicembre 2012, nell’ottocentocinquantesino della morte di San Lorenzo. E’ stato per tutti noi un anno di gioia grande perché abbiamo potuto sperimentare l’amore e la misericordia di Dio per le nostre Chiese e per ciascuno di noi. San Lorenzo con la luce e la forza della santità della sua vita ci ha rivolto l’invito a cercare Dio, ad ascoltare la sua voce amica, la sua parola che illumina, a pregare, a 790_534493093235093_1303755301_nconvertire il cuore a Dio detestando ogni forma di peccato, anche veniale, ad accogliere i doni della creazione, espressione della bontà divina e a usarli con rispetto nella condivisione con i fratelli, sapendo che sono solo mezzi e non il fine della vita. Ci ha invitato in modo particolare a praticare la giustizia, a perdonare e a vivere in pace con tutti.

Questo Anno Giubilare dedicato a San Lorenzo, commenta padre Salvatore ci ha fatto cogliere ancor di più e sperimentare che Dio è Padre misericordioso e che eterna è la sua misericordia. Ci ha invitato in modo particolare a praticare la giustizia, a perdonare e a vivere in pace con tutti. Le indulgenze concesse sono state il segno dello sconfinato amore di Dio per i peccatori che a Lui ritornano. Dio perdona i peccati, assolve dalle colpe e condona le pene conseguenti al peccato concedendo le indulgenze. Al termine il vescovo ha donato ai fedeli un’immaginetta a ricordo dell’anno di Fede iniziato a Novembre 2012, dove vengono riportate le due preghiere di fede più importanti per la Cristianità: il Credo e il Padre Nostro. Mentre l’Amministrazione ha donato ai molti Sindaci intervenuti un libro-romanzo su San Lorenzo, una storia è proiettata e si svolge nel 2062, Anno Giubilare di San Lorenzo.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...