MILITELLO ROSMARINO: Targa-ricordo del Comune al brigadiere capo Ernesto Sciliberto vicecomandate della locale stazione dei Carabinieri


CIMG1608

Il brigadiere capo Ernesto Sciliberto, vicecomandante la locale stazione carabinieri, dopo 40 anni lascia il servizi attivo e va in pensione. La cerimonia, tenutasi nell’aula consiliare del centro montano, è stata onorata dalla presenza del capitano David Pirrera, comandante la Compagnia carabinieri di S. Agata Militello; del maresciallo Ignazio Semilia, comandante la stazione di Militello; del maresciallo Salvatore Travaglia comandante quella di Alcara; del brig. capo Beniamino Sciliberto del Nucleo comando di Milazzo; di una larga rappresentanza di Cc in congedo e del loro presidente Stefano Melia; dei sottufficiali del Distaccamento forestale Lo Giusto e Di Lapi. Presente il sindaco Lo Re e la Giunta, il Consiglio comunale presieduto da Calogero Blogna ha deliberato di conferire al brig. capo Sciliberto una targa-ricordo (consegnata dal sindaco) in “segno di gratitudine dell’Amministrazione e della comunità di Militello” per l’operato del “carabiniere” Ernesto Sciliberto.<

Nato a Messina il 5 aprile del 1954, la carriera nell’Arma del valente sottufficiale ha avuto inizio in Calabria nel lontano 1972 e precisamente nel triangolo Bianco, Africo Nuovo e S. Luca in servizio nel Nucleo operativo e radiomobile di Bianco impegnato nel contrasto alle faide territoriali e ai sequestri di persona, ha visto inoltre la partecipazione del brig. Sciliberto ad una sventata rapina all’ufficio postale di Ferruzzano e conseguente recupero del bottino e arresto degli autori. Per tale operazione ha ricevuto un solenne encomio. Trasferito in Sicilia nel 1991 è stato impegnato costantemente alle note operazioni “Mare Nostrum”; dal 31 maggio 1996 al 30 settembre 2012 Alberto Sciliberto è a Militello Rosmarino in servizio alla locale caserma carabinieri con il grado di vicecomandate e collabora con il maresciallo comandante Giuseppe Federico; quindi, fino al settembre scorso, con l’attuale comandate maresciallo Ignazio Semilia e i colleghi brig. Calanni, app. scelto Di Bitonto e app. Pinzone.

Per l’occasione, qui di seguito, riportiamo la lettera che il Comandante generale dell’Arma dei carabinieri Leonardo Callitelli ha fatto pervenire al “Festeggiato”: “Carissimo Sciliberto, ho molto gradito la tua lettera, che mi ha riportato alla mente ricordi legati al periodo di servizio svolto alla Scuola Allievi di Chieti. Colgo l’occasione, innanzitutto per esprimerti la mia sincera gratitudine per quanto hai dato all’Arma ed alla Patria in questi quarant’anni di servizio. Sei stato un bravo Carabiniere e lo testimoniano i cristallini sentimenti di attaccamento alla nostra bellissima Istituzione che si colgono chiaramente nello scritto che mi hai inviato. Auguri di ogni bene, caro Sciliberto, per te e per la tua bella famiglia, affinché il futuro vi riservi ancora tante soddisfazioni ed ogni desiderato bene. Sono gli auguri fervidi e sentiti che, mio tramite, ti rivolge tutta la grande famiglia dell’Arma. Con affetto Leonardo Callitelli”. 

 da “Gazzetta del Sud” Nino Vicario

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...