Cattedra di San Pietro Apostolo – 22 febbraio


20800

 

Il 22 febbraio, per il calendario della Chiesa cattolica, rappresenta il giorno della festa della Cattedra di San Pietro. Si tratta della ricorrenza in cui viene messa in modo particolare al centro la memoria della peculiare missione affidata da Gesù a Pietro. In realtà la storia ci ha tramandato l’esistenza di due cattedre dell’Apostolo; prima del suo viaggio e del suo martirio a Roma, la sede del magistero di Pietro fu infatti identificata in Antiochia. La liturgia prima celebrava questi due momenti con due date diverse: il 18 gennaio (Roma) e il 22 febbraio (Antiochia). La riforma del calendario gregoriano le ha unificate nell’unica festa di oggi. Essa viene spiegato nel Messale Romano “con il simbolo della cattedra che pone in rilievo la missione di maestro e di pastore conferita da Cristo a Pietro, da lui costituito, nella sua persona e in quella dei successori, principio e fondamento visibile dell’unità della Chiesa”. (Avvenire)

Annunci

Ucciso e messo in valigia


valigiaIeri pomeriggio un pacifico amministratore di condominio di 63 anni, Giovanni Santini, piccolo di statura, è stato trovato cadavere. I carnefici sono due romeni, marito e moglie, di 30 anni e con tre figli, dalla perfetta sintonia omicida, lucida e laboriosa. Alla morte della vittima hanno fatto seguire la rapina di circa mille euro e una messinscena da veri killer oltraggiando il corpo del poveretto: gli hanno rotto l’osso del collo, spinto il capo su una spalla, spezzato le gambe piegandole e sollevandole fino al petto, poi hanno coperto il corpo con una busta infilata dall’alto fino a al busto rinchiudendo il cadavere in un trolley da viaggio che avrebbero buttato chissà dove. E infine, i due coniugi hanno ritenteggiato di bianco le pareti dell’appartamento, imbrattate dagli schizzi di sangue per le martellate sperando di nascondere le tracce rosse. Loro si chiamano Gabriel Ujica Mihai e Georgica Nikita, genitori di tre figli sotto i dieci anni, due dei quali vivono con alcuni parenti nella Capitale e una con loro.

FRANCESCO LAZZARA

Sant’Agata Militello, sequestrate 150 quintali di derrate alimentari scadute


00017547_20070825173544201

Lo scorso venerdì, gli agenti di polizia del commissariato di S.Agata Militello, nel corso dell’operazione denominata “Tavola sicura”, hanno posto sequestro 150 quintali di generi alimentari e bevande risultati scaduti o contraffatti per un valore di circa 100.000 euro. La merce era custodita in depositi fatiscenti, sporchi. Il titolare dei depositi, G.M., 50 anni, di S.Agata, è stato denunciato a piede libero alla Procura di Patti e tre magazzini sono stati posti sotto sequestro.

 

Naso: sospeso il carnevale


naso

Il sindaco di Naso Vittorio Emanuele ha deciso di sospendere tutte le manifestazioni inerenti il carnevale, che dovevano svolgersi da oggi a martedì, in segno di lutto per la scomparsa di una ragazza di 19 anni del luogo, deceduta a seguito di una gravissima malattia. Noi ragazzi vogliamo unirci al dolore della famiglia…..

Sanremo 2009: vince Marco Carta, la star di Amici


Erano rimasti in tre a battersi per il titoinf21xeux_20090221lo di vincitore della cinquantanovesima edizione del Festival di Sanremo: Povia, con la discussa “Luca era gay”, il “ripescato” Sal Da Vinci con “Non riesco a farti innamorare” e la star di “Amici” Marco Carta con “La forza mia”, già indicato dagli scommettitori come super favorito. E, alla fine, le indicazioni dei bookmaker si sono rivelate corrette: il già protetto di Maria De Filippi, presente all’Ariston insieme a Paolo Bonolis in occasione della serata finale della kermesse canora, ha sbaragliato la concorrenza portandosi a casa l’ambito titolo. Povia, pur vincitore del premio assegnato dai giornalisti presenti in sala stampa, è comunque salito sul gradino intermedio del podio, mentre il protetto di Gigi D’Alessio Sal Da Vinci si è classificato terzo.