Ancora romeni


Qualche giorno fa sono stati arrestati a Verbania dai carabinieri 19 romeni con l’accusa di aver compiuto numerosi furti in appartamenti con una tecnica da funamboli. L’indagine, denominata ‘Funamboli’, ha preso spunto da furti, commessi di notte con una tecnica che consisteva nel calarsi dal tetto tramite funi, per impossessarsi di computer portatili e telefonini, svaligiando negozi di telefonia e informatica e centri commerciali. La presunta banda avrebbe portato a termine 33 furti in tutta Italia. Anche qui a Sant’Agata in questi giorni ci sono stati dei furti … ma le forze dell’ordine, che dovrebbero garanzire la sicurezza, dove sono ? Non voglio criticare nessuno … vorrei solo capire il perchè ! Una volta quache pattuglia si vedeva in giro … ma adesso ? Non hanno più budget a disposizione ?

Francesco Lazzara

Tripla A


Dopo Moody’s, anche Standard & Poor’s ritira la Tripla A su Toyota, portando il rating sul credito di lungo termine ad «AA+», con outlook negativo. L’agenzia, si legge in una nota, ritiene che Toyota sarà ancora sotto significativa pressione in termini di redditività e flussi di cassa con il continuo deterioramento del settore dell’auto a livello mondiale e con il rafforzamento dello yen. Le previsioni negative, inoltre, si basano sulla considerazione che la domanda nel settore dell’auto resterà fortemente depressa per tutto il 2009, in uno scenario destinato a continuare nel 2010. Toyota ha rivisto per la terza volta le stime 2008-09, ipotizzando una perdita netta al 31 marzo di 350 miliardi di yen (2,9 miliardi di euro).

Francesco Lazzara

Il Portorico in cerca di un tesoro sommerso per riprendersi dalla crisi economica


img0083fa1

Messo alle strette dalla crisi economica, il Portorico non ha i fondi necessari all’organizzazione dei “Giochi centroamericani e dei Caraibi”. E così, tanto per non lasciare nulla di intentato, due senatrici del Nuovo partito progressista hanno presentato al Parlamento la proposta di recuperare il denaro… cercando sui fondali marini un antico galeone pirata sulla cui presenza si favoleggia da oltre 400 anni.A sostenere con forza la reale esistenza del galeone e del suo prezioso contenuto è un esperto subacqueo locale, che in una delle sue immersioni dice di essersi imbattuto nel relitto, adagiato sui fondali delle acque tra le isole di Isabela e Aguada. Secondo alcune ricerche condotte dallo stesso sommozzatore, il vascello sarebbe appartenuto al pirata e mercante di schiavi inglese John Hawkins, scomparso nel Mar dei Caraibi in seguito a uno scontro armato con un gruppo di imbarcazioni spagnole nel 1595.

Se fosse vero, il galeone potrebbe contenere il tesoro di Hawkins che, stando alle stime di alcuni esperti di San Juan, potrebbe arrivare a un miliardo, forse anche due, di dollari. Naturalmente, tutto sta a vedere se il galeone si trovi veramente dove il subacqueo dice: in caso contrario, il governo portoricano (qualora il parlamento accogliesse la proposta delle due senatrici) si troverebbe con un pugno di mosche e con, in più, il conto delle spese sostenute per le ricerche.

Il calcio in breve… – 6 febbraio 2009


Nuovo obiettivo l’attaccante Luis Alberto Suarez

Il Milan dopo gli arrivi di Mattioni e Thiago Silva prosegue la sua campagna di “svecchiamento”: secondo le ultime indiscrezioni, il nuovo obiettivo di luis_alberto_suarezmercato rossonero sarebbe Luis Alberto Suarez (22), attaccante uruguayano in forza all’Ajax. Un giocatore molto apprezzabile dal punto di vista tecnico, dotato anche di un’ottima prestanza fisica e fulminante fiuto del gol, si sta confermando elemento di grande spicco nel campionato olandese. Gli osservatori di via Turati avrebbero messo da diverso tempo gli occhi su questo ragazzo e sarebbero pervenute recentemente relazioni entusiasmanti sul suo conto da parte di Marco Van Basten, vecchia gloria dei rossoneri e ora tecnico dell’Ajax. Suarez con la maglia dei lancieri, nella quale milita dal 2007, ha realizzato 38 reti in 79 presenze ed è diventato negli ultimi mesi un punto fermo della nazionale ‘celeste’, nonostante la giovane età, firmando 8 reti in 16 gare. Adriano Galliani e i suoi collaboratori starebbero preparando un’offerta importante da far pervenire alla dirigenza del club di Amsterdam per assicurarsi le prestazioni di Suarez e battere la concorrenza : la valutazione della punta sudamericana oscillerebbe intorno ai 15 milioni di euro anche se i rossoneri proveranno ad abbassare il prezzo.

Inter e Juventus sulle tracce di Eboué

C’è un nome nel taccuino di molte importanti squadre europee e tra queste anche Inter e Juventus: è quello di Emmanuel Eboué, esterno destro emmanuel_dell’Arsenal, ivoriano con passaporto belga e quindi comunitario a tutti gli effetti. Eboué, che può indifferentemente giocare in difesa o a centrocampo, è in scadenza di contratto e non ha ancora firmato la proposta di rinnovo avanzatagli da Wenger : vuole cambiare aria e può essere acquisito a costo zero. Solo due settimane fa, l’ivoriano sembrava invece un giocatore destinato a uscire dalla piazza virtuale del calciomercato. L’Atletico Madrid, tramite l’agente del giocatore Franjo Wrankovic, aveva avanzato un’offerta ufficiale all’Arsenal, che l’ha rigettata nella convinzione di prolungare il rapporto col centrocampista. La trattativa per il nuovo contratto, però, non è evoluta nella firma. Più che il lato economico, sembra avere giocato un ruolo basilare la mancanza di garanzie per un impiego più continuo. Eboué, pur rimanendo importante nelle gerarchie della rosa dei Gunners, non è più inamovibile e questo ha incrinato i rapporti con l’allenatore. E a proposito di tecnici, c’è di contro un Mourinho che stima tantissimo il giocatore, ammirato in tanti derby col Chelsea e in Premier League, e ha spazio per poterlo inserire spesso e volentieri in squadra: può giocare sia davanti a Maicon che, in caso di turnover, nel ruolo del brasiliano, anche se è meno portato per i raid offensivi conclusi da un cross. Le caratteristiche di Ebouè sembrano essere perfette anche per le esigenze della Juventus, mentre la Roma, che si era mossa prima di Natale, ha ora raffreddato il suo interesse dopo l’arrivo di Marco Motta.

STEFANO PRESTI

Don Floriano Abrahamowicz cacciato dalla Fraternità San Pio X


borghezio

Don Floriano Abrahamowicz, il prete responsabile della provincia del Nord-Est, è stato espulso dai lefebvriani italiani della Fraternità San Pio X. Il provvedimento, che ha effetto immediato, si legge in una nota, “è stato preso per gravi motivi di disciplina”. Abrahamowicz si era accodato al negazionismo del vescovo Richard Williamson affermando che “l’unica cosa certa delle camere a gas naziste è che sono state usate per disinfettare”. Don Floriano Abrahamowicz da tempo esprimeva posizioni diverse da quelle ufficiali della Fraternità San Pio X. La decisione dell’espulsione, “pur dolorosa – si legge in una nota – si è resa necessaria per evitare che venga ulteriormente distorta l’immagine della Fraternità San Pio X e, di conseguenza, sia danneggiata la sua opera al servizio della Chiesa”. Finalmente don Floriano è stato buttato fuori…adesso tocca al vescovo Richard Williamson!!!

La Parrocchia Maria SS. del Tinari di Rocca di Caprileone rivive l’esperienza di Lourdes


lonandina_madonna_lourdes

Gli operai della Nebrodi Ambiente occupano le sale consiliari di Sant’Agata M.llo e Capo d’Orlando


logo20index3

I 180 operai della Nebrodi Ambiente e della Fasteco, le due aziende che si occupano della raccolta e lo smaltimento dei rifiuti nell’ambito dell’Ato Messina 1, hanno deciso di occupare fino a domenica sera le aule consiliari di Capo d’Orlando e Sant’Agata Militello nonché la stesse sede dell’Ato. I 180 lavoratori stanno protestando contro il loro licenziamento annunciato dalle due aziende che hanno rescisso il contratto con la società d’ambito e contro il mancato pagamento di quattro mensilità.