Nettuno, 3 ragazzi incendiano un indiano di 35 anni


orig_c_0_articolo_440290_immagine1

Tre persone sono state fermate dai carabinieri perché ritenute responsabili di aver aggredito e poi bruciato un immigrato indiano alla stazione di Nettuno. I tre – un 19enne, un 28enne e un minore – sono stati accusati di tentato omicidio. I tre avevano trascorso una notte “brava” tra alcol e droga al termine della quale hanno voluto fare, hanno detto durante l’interrogatorio, un gesto “eclatante per provare una forte emozione”.

Secondo la ricostruzione dei carabinieri, hanno insultato e aggredito il senzatetto che dormiva nell’atrio. Poi si sono allontanati e mentre erano al distributore hanno avuto l’idea di fare “uno scherzo al barbone”, così come loro stessi hanno detto agli investigatori. Tornati nella stazione hanno dato fuoco all’immigrato e non riuscendo più a spegnere le fiamme sono scappati. L’indiano, che fortunatamente non è in pericolo di vita, ha riportato però ustioni di terzo grado sulle gambe, sulle mani e in parte sul collo e sull’addome. Sembra però venire meno l’ipotesi di un atto a sfondo razziale. In questi casi, l’unica cosa che possiamo fare è cercare di capire il perchè? Non ci si può divertire ad incendiare un povero barbone indifeso!!!! Vergognatevi…

Annunci

24 pensieri riguardo “Nettuno, 3 ragazzi incendiano un indiano di 35 anni”

  1. Mi rende triste. Queste povere persone che non hanno un tetto e cercano di ripararsi nelle stazioni, nelle metrò nei posti coperti non capisco perchè devono essere insultati o fare scherzi cretini. Gli farei fare io una vita così a questi 3 ragazzi, così, vediamo se e divertente dormire fuori con il freddo ed essere poveri. Questi ragazzi sono immaturi. Si meritano almeno 5 anni dicarcere così vediamo se quando escono dal carcere hanno il coraggio di rifarlo.

  2. Se vogliono davvero provare emozioni nuove perchè non rimangono per qualche ore in mia compagnia….vergognatevi ragazzi!!!

  3. 5 anni????? io gli darei l’ergastolo. perchè alemanno non chiede i soldati ora? certo, a subire è un povero immigrato non si fa nulla. vergogna

  4. Dopo questo triste evento mi sento solo di dire: mi vergogno di essere una cittadina di Ardea.
    Comunque sia,i giovani d’oggi non hanno piu i valori
    di una volta e si riducono a queste crudeltà!

  5. povero barbone…oggi come oggi si sopravvive pur lavorando…nn dovrebbero esserci persone COSTRETTE a dormire per strada!!!.i ragazzi nn sono in grado di distinguere il bene dal male…spero che paghino e ke questo stupido brivido nn gli mangi anni di vita che nn torneranno piu per strumentalizzare ideali che nn centrano!!-_-

  6. povero barbone…oggi come oggi si sopravvive pur lavorando…nn dovrebbero esserci persone COSTRETTE a dormire per strada!!!.i ragazzi nn sono in grado di distinguere il bene dal male…spero che paghino e ke questo stupido brivido nn gli mangi anni di vita che nn torneranno piu per strumentalizzare ideali che nn centrano!!-_-

  7. Mi vergogno di essere cittadina nettunese..Non ho parole, dare fuoco ad una persona solo per divertimento? per scherzo? CHE SCHIFO…E la cosa che più mi preoccupa è che ci sono moltissimi ragazzi del mio paese che sono orgogliosi di questo, ne parlano come se queste tre persone, se si possono chiamare cosi’, abbiano fatto una cosa, come dicono “fighissima”.Bè io ho 25 anni, e per divertirmi faccio altre cose, il problema è che i giovani di oggi hanno tutto e subito!!!
    L’unica cosa che spero è che sia fatta giustizia, e che questi 3 “mostri” paghino per il loro “divertimento”.

  8. Complimenti anonimo per la tua affermazione. Ma se al posto dell’indiano ci fossi stato tu, o tuo fratello o un tuo amico saresti stato della stessa idea. Vergognati stupido….

  9. caro anonimo ke hai scritto “hanno fatto bene”, 6 proprio un cretino!! Perchè non provi tu a prenderti a fuoco e poi vedi quello che provi il dolore che senti.

  10. anonimo ma perchè non vai a morire ammazzato. MA QUANDO SI ESTINGUERANNO I SELVAGGI E I PRIMITIVI COME TE… Anonimo credimi: “sei già il passato!”

  11. anche se in ritardo, ,vorrei poter esprimere liberamente un mio parere..
    Sono Andrea, nato 40 anni fà a Bombay ( INDIA ).
    Ho riflettuto a lungo sull’accaduto, e avendo avuto io in passato delle discriminazioni razziali, credo e penso che oggi come ad allora sia stato commesso un errore nella denominazione dell’evento.
    Vi ricordate di Anthony il ragazzo, che all’età di 16 anni si è tolto la vita perché i suoi compagni di scuola lo sbeffeggiavano per il colore della sua pelle ? qui potete vedere un mio articolo del mio sito http://www.planetpeace.altervista.org/unricordo.htm, , dove potrete anche constatare chi sia io. Come al solito nulla è cambiato da allora, nulla è cambiato da quando io venivo deriso dai miei compagni, e anche se non sono sicuro che sia lui, avevo in classe un certo Niccolò Bellagamba e se è lui è il giornalista di Raitre. L’istituto scolastico da me frequentato era la scuola Media Statale G. Carducci di Firenze, ancor oggi attiva. Erano ragazzi adolescenti come me, ma i Professori no, erano consapevoli di quello che facevano. E invece di difendermi mi davano contro pure loro. Tanto che i miei genitori mi fecero cambiare scuola e passai alla scuola Media Statale Masaccio dove accanto alla mia classe c’era la nota Irene Grandi.

    Oggi però Sing Navte, di 5 anni più giovane di me viene barbaramente picchiato e bruciato ed è in fin di vita all’Ospedale per colpa di ragazzi che hanno voluto fare una bravata, così ho letto dalle notizie Ansa. Raccapricciante è a dir poco.

    In tutti questi anni non ho mai sentito parlare di una colpa causata solo da un atto di violenza. Ma viene fatta passare o per bravata o per razzismo o per colpa delle droghe assunte.
    No, No, è soltanto un atto di violenza.
    Una violenza che riecheggia sempre più spesso tra i ragazzi, anche di età minorenne. Oserei dire una violenza dentro la violenza.

    L’azione di questi aggressori non è certo stata causata da uno stato in preda all’ alcol o droghe. Ma credo sia stato causato da due fattori molto più eclatanti.
    Il primo sicuramente può essere legato alla errata visione del film : Arancia Meccanica dove la violenza è la protagonista, ed il secondo più grave del primo, è strettamente legato alla visione del Nazzismo che ancor oggi se ne circola liberamente per le strade dei centri o delle periferie di ogni città d’Italia, all’interno degli stadi e all’interno dei Palazzi politici o salotti buoni.

    Complici sono anche i videogiochi che incitano, nei giovani e meno giovani, una violenza inaudita rappresentata dalla competizione tra i giocatori Sei considerato soltanto un uomo quando riesci a sconfiggere i tuoi avversari, altrimenti i tuoi compagni di gioco ti affibbiano l’etichetta di femminuccia.
    Devi saper dimostrare ai tuoi coetanei che in breve tempo sai uccidere un maggior numero possibile di personaggi del videogioco. Poi come se non bastasse molti giocatori si sentono autorizzati a mettere in pratica ciò che era solo un gioco virtuale. Ma dico io, come si fa a chiamarlo gioco?
    Qualcuno come al solito userà la solita frase che dice: la Mamma dei cretini è sempre incinta” Ma questi episodi sono ingiustificabili e vanno ben oltre la stupidità umana .Non devono essere considerati e puniti come atti di stupido eroismo, ma devono essere considerati e condannati come l’inizio di una nuova era, una nuova epoca che segue le orme lasciate da tutti coloro che apprezzavano il fascismo.
    E tutti coloro che oggi inneggiano ed attuano la violenza sanno molto bene di essere appoggiati e coperti da un Governo Unico che non punisce e non condanna come dovrebbe essere veramente fatto. La condanna non deve essere solo applicata con un periodo di carcere che poi solo in pochi realmente faranno e se lo faranno avranno il famoso Indulto che accorcerà il loro periodo stabilito dal Giudice . Ma la condanna dovrebbe essere attuata soltanto dopo aver capito il perché dell’esistenza di persone che senza farsi scrupoli compiono atti di violenza.

    Ma invece di capire i “ Dirigenti” delle nostre vite quotidiane hanno preferito e preferiscono dimenticare archiviando i fatti.
    Episodi come quelli accaduti a Genova durante il G8 sono da Loro già dimenticati, hanno già dimenticato le violenze eseguite dai i Black bloc ampiamente difesi.
    E a causa della voluta dimenticanza, la violenza regna sovrana in Italia e in tutto il mondo. Questa è la verità.

    Criminali che apparentemente sono stati condannati ma che in realtà molti dei quali vengano tutelati dallo Stato e dalla Chiesa. Ma per favore risparmiatevi queste idiozie che solo confondono le persone che in buona fede credono nei suoi “ Capi”. La maggior parte delle persone si fidano ciecamente senza rendersi conto di essere continuamente manipolati da malfattori che non si vergognano di nulla. Da persone ben vestite che da anni firmano documenti che finanziano le guerre nel mondo.
    Queste sono le realtà che tutti devono sapere. Realtà che volutamente vengano coperte e sopraffatte da altre attenzioni di episodi sia gravi come questo sopra citato, sia frivoli come la vendita dei giocatori di calcio o liti dei vari reality televisivi. Reality anch’essi manipolati come ovviamente l’ormai vecchio e superato apparecchio TV. E quando nulla c’è da raccontare progettano ed inventano problemi per trovarne poi delle soluzioni e che sono e saranno risolte in temi drammatici, come le persone morte all’interno delle Torri gemelle crollate l’11 Settembre 2001
    Questo e molto altro è quello che solo posso concordare con chi prima di me lo ha scritto: Davde Icke. Sono delle mie considerazioni in quel poco che ho potuto leggere dal suo libro, ma non credo però di essere andato poi così lontano dai fatti attuali che ogni giorno affiorano nelle nostre strade macchiate da un sangue fuoriuscito per l’ennesima volta da vite innocenti, la cui colpa è stata solo quella di trovarsi lì in quel momento. Con amarezza sono costretto a citare Gabriele Sandri ( Gabba ) ucciso da un colpo di proiettile sparato da un agente di polizia che invece avrebbe dovuto non essere lì. Io espongo solo dei dati di fatto e se qualcuno si sente offeso sappia che non era mia intenzione. Io amo la Pace e vorrei davvero che questi episodi sparissero dalla faccia di questo Pianeta meraviglioso. Insegniamo ai ragazzi ad amare e non a odiare, a portare la pace e non la guerra. Loro saranno il futuro di questo Paese chiamato Italia e di questo mondo chiamato Pianeta Terra al quale noi tutti dobbiamo inginocchiarsi di fronte alla sua immensa bellezza.
    . Grazie e un Saluto da Andrea o Pianetapace http://www.planetpeace.altervista.org/.

    Andrea

  12. anke io sn rimasta delusissima e ci sn rimansta malissimo,….i ragazzi di gg si dovrebbero solo vergognare e ora dovrebbero essere puniti a morte…..” ora siete contenti di come sta il barbone”???..complimenti siete davvero molto intelligenti!!!!
    VI DOVRESRTE SOLO VERGOGNARE E BASTA,..NN DIRE NNT!

  13. anonimo mi non ti vergogni di quello ke dici???
    se tu fossi povero e dormiresti di fuori al freddo e qualcuno ti verrebe a incendiare cosa faresti?????
    non mi dispiacerebbe se ti capitasse….
    devi solo vergognarti imbecille ke non sei altro

    sbaglio????

  14. Alberto nel mondo purtroppo ci sono persone intelligenti e persone stupide, ma tutti hanno il diritto di dire ciò che vogliono. L’unica cosa che possiamo augurarci è che la riflessione di anonimo rimanga solo un commento e non diventi una vera e propria violenza fisica su poveri immigrati indifesi…

  15. Solo quando sapremo e riusciremo ad amare chi odia o chi ci odia, non esisterà più la violenza. Dio ama tutti noi, buoni e cattivi. E’ vero, lui è Dio, ma noi dovremmo imparare da lui. L’amore è l’unica fonte di salvezza che ci pemette di poter vivere in eterno. Dio è amore.

  16. anonimo 6 un grandissimo pene lo sai????…..
    No é solo ke é x farti capire qnt 6 ignorante fai una cosa kiedi ai tuoi amici di darti fuoco o di farti massacrare di botte e poi scrivi se ti e piaciuto!!!!!!

  17. Beh, più che con “Anonimo” c’è da prendersela con quelli che hanno dato, a lui come a quei 3, quella loro Schifo di Educazione.
    Quelli sarebbero da rinchiudere…

  18. Sono scandalizzato dalla giustizia italiana dare solo 5 anni per aver UCCISO un senzatetto senza motivo bisognerebbe prenderli buttarli in una stanza e chiuderli a chiave e poi vediamo se faranno cose del genera!!Bisogna essere più severi e questo k manca alla società di oggi severità ed educazione!!!!!!!
    Comuinque vorrei dire a quelli k si sono vergognati k n devono essere loro a vergognarsi, ma k fa quelle cretinate e k va dietro, perchè ora è il momento di dire basta con queste discriminazioni e pre-giudizi, siamo tutti uguali!!!
    P.S.Complimenti ad andrea 1969 per la sua riflessione
    Saluti a tutti un 14enne disgustato da certi comportamenti assurdi

  19. chi ha fatto queste cose, insomma chi ha bruciato un povero indiano oltretutto senza casa, è un pazzo a priscindere dal fatto di essere ubriaco o no… x me è una cosa icomprensibile e poi la cosa che mi kiedo in particolare è :ma cosa ci faceva un minore? Poi un 28enne nn dovrebbe essere + maturo e dire ke queste cose nn sn ddivertimento ed emozioni forti da provare??? inoltre sn xfettamente d’ accordo con coloro ke hanno criticato in quasi tutti i commenti l’ ANONIMO… C’ è DICO IO MA 6 PAZZO A DIRE KE UNA COSA DEL GENERE è GIUSTA è MOLTO DIVERTENTE??? be io nn so cm ragiona la gente al mondo d’ oggi ma è sicuro che lo fa scorrettamente… insomma ciò ke è successo è davvero terrificante!!! auguro a quel povro 35enne di trovare un posto sicuro in cui vivere e soprattutto di trovare gente ke nn gli faccia + del male!!!!! un saluto!!!!!!

  20. ragazzi vergognatevi altro ke 5 anni io gli darei l’ergastolo e in piu gli farei la stessa tortura xke gesti cosi dovrebbero andare puniti severamente neanke la galera siete la vergogna del paese in una parola vergognatevi!!!!!!!!!!

  21. ciao a tutti! io vorrei sapere quando uscirà francesco bruno dal carcere! se qualcuno lo sa me lo può dire? grazie della gentilezza!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...